Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Oltre alle pressioni che devono arrivare dal mondo politico, Consiglio di Stato e Deputazione ticinese in primis, anche il comune Cittadino ticinese e malcantonese in particolare deve far sentire la propria voce, scrivendo alla consigliera federale Doris Leuthard affinché riveda la sua decisione! La speranza è ridotta ad un lumicino e difficilmente si otterrà un cambiamento, ma un segnale, una reazione vanno dati. Lo dobbiamo ad una regione ormai sommersa dal traffico!

Pagina FB: https://www.facebook.com/agnobioggio

Ecco una bozza di lettera che può essere utilizzata ed adattata a piacimento e che io ho utilizzato quest'oggi.

 

Nome Cognome

Via

Domicilio

 

Gentile signora

Doris Leuthard

Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni

Palazzo federale nord

Kochergasse 10

3003 Berna

 

 

Luogo, data

 

Circonvallazione Agno-Bioggio


Onorevole Consigliera federale Doris Leuthard

Mi riferisco alla recente comunicazione secondo cui il Consiglio federale non proporrà il finanziamento tramite sussidio federale della circonvallazione Agno-Bioggio, progetto di estrema urgenza per cui il Gran Consiglio ticinese ha già stanziato un credito di circa 133 milioni di franchi. Oltre a ciò, anche il progetto relativo alla rete tram viene ritenuto dalla Confederazione di classe B, e non di classe A, con il risultato che il sussidio non verrà concesso prima del 2019.

La regione del Malcantone è ormai da decenni nella morsa costante del traffico, mentre numerosi suoi comuni sono letteralmente tagliati in due dalla strada cantonale. Ecco perché la costruzione della circonvallazione Agno-Bioggio costituisce un importante passo verso una soluzione, in attesa di ulteriori progetti che vadano anche a beneficio degli altri comuni del Basso Malcantone e della regione tutta (variante C2). Combinando questi progetti con il potenziamento del trasporto pubblico ridaremmo vita ai nostri comuni e restituiremmo alla mobilità lenta le attuali strade cantonali.

La invito a constatare di persona la disastrosa situazione, con code anche in entrambe le direzioni, non soltanto nelle ore di punta! Uscendo dall'autostrada a Manno si troverà in mezzo a 20'000 veicoli che quotidianamente percorrono la strada e che diventano 30'000 ad Agno, a causa dei veicoli che scendono dalla Piodella! Da lì proseguirà per Ponte Tresa: se tutto va bene ci metterà circa un'ora per percorrere meno di 9 km! Spesso verificare di persona la situazione vale più di mille parole!

Purtroppo, senza sussidi federali, difficilmente il Cantone e i comuni interessati potranno portare avanti i progetti menzionati precedentemente! Ecco perché la invito a rivedere la decisione presa e a concedere i sussidi federali alla circonvallazione Agno-Bioggio!

Con la massima stima.

 

Nome Cognome