Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Caro presidente, caro consigliere nazionale, care amiche e amici

Regolarmente politici di ogni colore lanciano appelli e inviti ai giovani a partecipare alla vita politica e ad interessarsi alla cosa pubblica. Sono uno di quei giovani che alcuni anni fa ha raccolto questo invito e che spende una bella fetta del proprio tempo libero nell’attività politica. Purtroppo sappiamo tutti che spesso queste affermazioni restano lettera morta, parole dette per farsi belli e non sentite realmente.

Quando c’è un giovane che s’impegna a portare nuove proposte, c’è chi cerca in tutti i modi di tarpargli le ali: sei troppo giovane, non hai esperienza, ho tutto il tempo di votarti anche in futuro quando potrai ambire ad una carica eccetera eccetera. Parole sentite con le mie orecchie. Potrei anche portarvi esempi concreti che derivano dalla mia attività in Consiglio comunale, dove sembra che dia fastidio il fatto che io dedichi tanto tempo a portare proposte, poi sistematicamente bocciate.

Preferisco però concentrarmi su alcuni aspetti concreti che possono essere messi in atto nel nostro partito, un partito che vuole e deve crescere in futuro, un partito che vuole camminare con le proprie gambe e non al traino di altre forze politiche. Quale miglior modo quindi che sostenere e dare spazio alla nostra sezione giovanile? I Giovani UDC sono chiaramente una sezione autonoma, ma ciò non toglie il fatto che siamo sempre disponibili ad accogliere suggerimenti. Aiutateci pubblicizzando la nostra sezione, segnalateci altri giovani interessati ad entrare nei Giovani UDC, lasciateci prendere posizione su temi che ci riguardano da vicino, magari portando in seguito avanti voi la proposta nei gremi competenti. Una maggiore sinergia tra UDC e Giovani UDC può essere utile a tutti, serve a motivare e responsabilizzare noi giovani e permetterà in futuro di far eleggere uno di questi giovani in un gremio comunale o cantonale. Solo in questo modo possiamo sperare di crescere come partito, non appoggiando candidati o liste di altri partiti. Sarebbe come se una delle nostre squadre di hockey, e non faccio nomi per non scontentare nessun tifoso, non valorizzasse il proprio vivaio puntando solo su giocatori di altre squadre! Puntiamo invece sul nostro vivaio, preparandoci per tempo agli appuntamenti futuri e stiamo uniti. Per dirla con i Pink Floyd, together we stand, divided we fall: insieme restiamo in piedi, divisi cadremo!

Vi ringrazio dell’attenzione.