Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

La domanda del Mattino della domenica del 10 maggio 2015

La maggioranza del Consiglio nazionale, come pure il Consiglio federale, non ritiene necessaria la consultazione sistematica dell'estratto del casellario giudiziale ( o di analoga documentazione su trascorsi giudiziari) dei cittadini UE che richiedono un permesso di dimora o di frontaliere. In sostanza, quindi, questi permessi dovrebbero venire rilasciati "alla cieca", dal momento che teoricamente l'estratto del casellario potrebbe venire richiesto solo in caso di fondati sospetti. Come valuti questa decisione?

 

Questa decisione è la riprova (se mai ce ne fosse stato bisogno) che a Berna non si ha la benché minima conoscenza della situazione del Ticino, confrontato con tutta una serie di problemi legati alla vicinanza con la frontiera italiana che altri Cantoni non vivono.

Pur di non mettere a repentaglio gli intoccabilissimi accordi bilaterali, il che darebbe fastidio ai padroni di Bruxelles, si rinuncia a garantire la nostra sicurezza pubblica. Sono infatti numerosi i casi legati al solo Ticino con protagonisti negativi faccendieri vari e altri personaggi con precedenti penali provenienti dall'Italia. Casi che si sarebbero potuti evitare, se solo al momento della domanda di un permesso B o G si fosse potuto chiedere sistematicamente l'estratto del casellario giudiziale!

Luca Paltenghi

Consigliere comunale Lega-UDC Magliaso