Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

U$A

La pentola a pressione di Wikileaks è scoppiata qualche giorno fa ed ha coinvolto, seppur marginalmente, anche la Svizzera.

Secondo i dati rivelati dall'organizzazione di Julian Assange, l'ambasciatore americano in Svizzera Peter Coneway avrebbe definito la Svizzera una "democrazia alpina frustrante"! Certo, per i paladini della democrazia à la carte esportata a suon di bombe e applicata in casa propria in modo arbitrario, dev'essere frustrante sapere che al mondo esiste un paese in cui è il popolo che ha l'ultima parola, in cui il sovrano non è il governo, non è il parlamento: è il popolo.

Troppo spesso ci dimentichiamo di questo grande valore che ci rende unici al mondo. Dobbiamo invece andarne fieri, e difenderlo contro gli attacchi di chi vuole imbavagliarlo, relegando la democrazia semi-diretta ad uno strumento in mano al governo.

1° dicembre 2010

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna