Rapporto del presidente 2019

Rapporto all’assemblea annuale dell’UDC Regione Malcantone

Cari membri, cari simpatizzanti dell’UDC Malcantone,

ci troviamo quest’anno virtualmente, data la nota situazione creata dalla pandemia, per la nostra assemblea annuale che abbiamo posticipato da giugno a questo mese di settembre. L’assemblea è sempre l’occasione per una retrospettiva dell’anno passato, con il rapporto del presidente si passa infatti in rassegna quanto è stato fatto dalla sezione.

Lo scorso anno ci siamo ritrovati in due occasioni ufficiali, l’assemblea annuale a giugno e una riunione di comitato a novembre, nella quale avevamo affrontato in particolare il tema delle elezioni comunali. A marzo dello scorso anno ci eravamo inoltre ritrovati per una risottata aperta alla popolazione in vista delle elezioni cantonali, i cui risultati avevano premiato l’UDC con due seggi in più in Gran Consiglio e di cui lo scorso anno avevamo commentato le cifre in crescita per quel che riguarda il Malcantone.

Ad ottobre si sono tenute le elezioni federali con il nostro partito che ha mantenuto il seggio in Consiglio nazionale e il mese seguente al ballottaggio per il Consiglio degli Stati Marco Chiesa ha ottenuto uno straordinario risultato riuscendo ad essere eletto addirittura con il miglior risultato! Questo ha permesso al nostro presidente cantonale e sindaco di Monteggio Piero Marchesi di subentrare a Marco in Consiglio nazionale, dopo che ad aprile aveva festeggiato la sua elezione in Gran Consiglio.

Vi porto qualche cifra per le elezioni per il Consiglio nazionale delle liste UDC e delle liste sottocongiunte Giovani UDC, Agrari e UDF che hanno contribuito ad ottenere a livello cantonale il 10.24% dei voti la lista principale e l’1.06%, lo 0.91% e lo 0.5% le liste sottocongiunte.

A livello malcantonese quasi ovunque i risultati sono stati sopra il risultato cantonale, in alcuni casi superando anche la percentuale di voti della Lega, il che dimostra che la nostra regione è una roccaforte dell’UDC e che contribuisce in maniera determinante al risultato cantonale. Eccovi le cifre delle quattro liste:

Agno 13.77% – 1.4, 1.04, 0.89%

Alto Malcantone 12.07% – 1.16, 2.12, 1.05%

Aranno 4.36% – 0, 2.02, 0.85%

Astano 17.18% – 0, 1.07, 0.85%

Bedigliora 12.36% – 0.43, 2.32, 0%

Bioggio 12.58% – 0.98, 1.45, 0.55%

Cademario 14.66% – 1.32, 1.64, 0.47%

Caslano 14.43% – 3.07, 0.87, 0.59%

Croglio 15.94% – 5.21, 1.46, 1.55%

Curio 21.31% – 1.59, 2.41, 0.38%

Magliaso 13.42%, 1.44, 0.51, 0.68%

Manno 13.76%, 1.29, 1.45, 0.13%

Miglieglia 8.24%, 0, 0, 1.24%

Monteggio 26.07%, 1.13, 0.89, 0.99%

Neggio 11.64%, 0, 1.18, 0.67%

Novaggio 12.49%, 0.34, 2.27, 1.3%

Ponte Tresa 19.42%, 1.72, 0.11, 0.43%

Pura 12.81%, 3.15, 1.06, 0.44%

Sessa 15.2%, 2.19, 1.23, 0.05%

Vernate 12.12%, 0.89, 0.44, 0.44%

Per il resto vi segnalo che dopo le elezioni cantonali le finanze della sezione sono rimaste in buona salute, come sentiremo tra poco e quindi concludo la mia relazione ringraziandovi per la partecipazione alle nostre attività.